Stagione 2018/2019

Il Gravina ritrova vittoria e bel gioco: Fidelis Andria battuta 4-1

I gialloblù allontanano la crisi. Domenica prossima la sfida al Fasano

Calcio
Gravina lunedì 17 dicembre 2018
di La Redazione
Fbc Gravina - Fidelis Andria
Fbc Gravina - Fidelis Andria © GravinaLive.it

LaFBC che ha fatto innamorare il pubblico gravinese in questi ultimi 5 anni di ritorno del calcio a Gravina ha trovato una delle vette più alte quest’oggi. Davanti ad un pubblico numeroso (oltre 500 persone da Andria) i gialloblù mettono in campo una determinazione super e si regalano una vittoria larga e netta (4-1), ritrovando i tre punti dopo un mese e mezzo circa. L’Andria (quinta forza del campionato e già orfana di un paio di pedine importanti) paga le uscite anzitempo di Gregoric e Cristaldi dal campo, non riuscendo a impensierire la retroguardia di casa per oltre 70 minuti.

Il Gravina – chiuso il mercato di dicembre – trova un assetto congeniale a Loseto con un 4-3-3 di grinta e velocità; tridente d’attacco con Chiaradia-Santoro-Mangiacasale (prestazione superlativa per tutti), centrocampo affidato al neo-metronomo Visone con Mbida e Mady devastanti, e una difesa senza sbavature con Romeo-Nigro sontuosi a protezione di Loliva, e Dentamaro e Tarantino larghi.

Sin dall’inizio il Gravina ha avuto in mano il match senza concedere nulla. Dopo una girata debole di Santoro (6’) e una botta di Chiaradia su punizione alta (12’), la FBC si porta in vantaggio con il colpo di testa di Nigro su assist dello stesso Chiaradia. La reazione degli ospiti è sterile se si eccettua un cross pericoloso solo al 43’ non sfruttato dalle punte andriesi. Il Gravina appare in totale controllo del match.

Nella ripresa i gialloblù aumentano ancor più i giri del motore e già al 3’ trovano il gol del raddoppio con una palombella di Santoro che con un pizzico di fortuna tocca il palo interno e si deposita in rete. Ospiti annichiliti e Gravina che, sulle ali dell’entusiasmo, continua ad attaccare. Al 6’ Chiaradia sfiora il palo con un pregevole tiro da fuori; è solo il preludio al gol del capitano che arriva al 15’ dopo aver sganciato un bolide di sinistro pazzesco. Nonostante il 3-0 la FBC non appare sazia e al 20’ il tiro di Santoro viene salvato dall’ex Cipolletta sulla linea di porta, quindi Mady nel corner successivo mette di testa alto di nulla. Che non sia giornata per la Fidelis lo dimostra anche il rigore fallito da Siclari (fuori) decretato per un fallo di mano di Romeo! C’è anzi gloria per un inesauribile Santoro che al 37’ si regala la doppietta personale battendo ancora Zinfollino. Solo al secondo minuto di recupero arriva l’inutile marcatore ospite con Porcaro.

Una vittoria tanto attesa quanto meritata per il Gravina che nelle ultime uscite aveva raccolto meno di quanto costruito. Ieri, però, si è vista una squadra affamata e desiderosa di far bene davanti ai propri tifosi. L’anno – e il girone di andata – si chiuderà domenica prossima con la delicata trasferta di Fasano.

(Nota di Domingo Mastromatteo)

Lascia il tuo commento
commenti