Stagione 2018/2019

Coppa Italia serie D, Gravina fuori ai rigori: festeggia il Fasano

Decisivi gli errori dal dischetto di Croce e Romeo

Calcio
Gravina lunedì 10 settembre 2018
di La Redazione
Fbc Gravina - Fasano
Fbc Gravina - Fasano © GravinaLive.it

Anche quest'anno ha vita breve l’avventura in Coppa Italia Dilettanti della FBC Gravina. La compagine murgiana saluta la competizione al 1° turno.

La lotteria dei rigori è avversa a un Gravina caparbio e mai domo, capace di rimettere in carreggiata una gara messasi in salita dopo la rete di Montaldi al 44′ del primo tempo. Di Meo lancia dal primo tempo Nigro, in luogo dello squalificato Mbida, affidandosi alla fantasia di Potenza e all’esplosività di Chiaradia come esterni offensivi accanto alla prima punta Croce.

Parte forte la FBC che sfiora il vantaggio già al 2′ con Chiaradia che calcia debolmente sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo. Fa le cose migliori a sinistra la squadra di casa che infiamma il Vicino con Caponero prima e Potenza poi ma la mira è difettosa. Al 10′ il Gravina confeziona la migliore palla gol della prima frazione. Discesa ubriacante di Potenza che imbecca Croce a centro area che alza troppo la traiettoria. Il Fasano agisce di rimessa e coglie il palo al 16′ con Nadarevic. Il gran caldo si fa sentire sui 22 in campo e la gara scorre via senza grossi squilli sino alla rete al 44′ di Montaldi, che castiga l’incolpevole Loliva dopo un bello spunto di Forbes dalla destra. Si chiudono qui i primi 45′. Parte con un piglio decisamente più proposito il Gravina ad inizio ripresa. Chiaradia, spostatosi a sinistra, salta in blocca la difesa adriatica ma angola troppo la sua conclusione mancina appena entrato nei 16 metri. Ancora Chiaradia al 13′ va vicino al pareggio ma il suo fendente fa la barba al palo e termina sul fondo. Di Meo inserisce Santoro e Agodirin per dare maggiore vivacità al reparto offensivo.

Proprio l’attaccante ex Agnonese ha la grande chance per riportare l’incontro in parità ma il suo tiro si spegne alto. Agisce di rimessa il Fasano, con l’indiavolato Nadarevic che esalta due volte i riflessi dell’attento Loliva. Di Meo espone ulteriormente i suoi inserendo il neo arrivato Guida, per dare qualità ai suoi sulla trequarti offensiva. Ancora Santoro è anticipato dall’attento estremo difensore ospite sull’invito di Croce in area. Ci prova Gudalupi su punizione ma Guarnieri è superlativo e devia in angolo. Croce è sfortunato quando, ad un minuto dalla fine, vede la sfera salvata sulla linea di porta dall’intervento alla disperata di Rullo su corner battuto da Guadalupi. È solo il preludio del gol. Guida dalla destra pennella una palla perfetta sulla testa del bomber ex Fidelis che fa così esplodere la torcida del Vicino. Dopo 6 minuti di recupero De Vincentis chiude la contesa. Non sbagliano dal dischetto per i gialloblu Riccio, Guadalupi e Santoro, coglie la traversa Croce mentre termina alta la battuta di Romeo. Perfette le esecuzioni dei fasanesi ad opera di Nadarevic, Formuso, Serri e Ganci. Resta l’amaro in bocca per l’eliminazione nei gialloblu murgiani, spreconi sotto porta e castigati dagli undici metri. C’è da lavorare per migliorare la tenuta fisica e tattica in vista dell’esordio in campionato, in programma domenica 16 settembre al Vicino contro la Sarnese.

FBC GRAVINA : Loliva, Dentamaro, Caponero(Tarantino), Colella(Riccio), Romeo, Nigro(Santoro), Potenza(Agodirin), Mady, Croce, Guadalupi, Chiaradia(Guida)

A disp.De Santis, Lenoci, Diarra, Tarantino, Santoro, Riccio Degiglio, Agodirin, Guida

Allenatore : Pino Di Meo

US FASANO : Guarnieri,Trinchera, Diop, Paolillo, Rullo, Colombatti, Forbes(Serri), Lanzillotta (vk), Nadarevic, Corvino(Ganci), Montaldi(Formuso)

A disp. Suma, Zizzi, Pugliese, Ramilli, Ganci, Montalbò, Serri, Cardea, Formuso

Allenatore : Giuseppe Laterza

Arbitro: De Vincentis di Taranto – Assistenti: Basile e Dibenedetto di Crotone

Reti: 44′ Montaldi, 92′ Croce

Ammonizioni: Romeo, Caponero, Lanzillotta

Note: 2000 spettatori.

Guarda la conferenza stampa post-gara:


(Fonte: ufficio stampa Fbc Gravina - Giosafat Loviglio)

Lascia il tuo commento
commenti