Luoghi e spazi per l’estate: vivere in natura alla scoperta del territorio

Una brevissima rassegna di luoghi da conoscere e da scoprire prendendo in considerazione i vari gusti e interessi prendendo semmai spunti per uscite e gite fuoriporta

Legambiente Corato Il cigno verde
Gravina - domenica 11 luglio 2021
La cava di bauxite
La cava di bauxite © CoratoLive.it

Nel periodo estivo è gradevole fare vita all’aria aperta, visitare luoghi e spazi, fare semplici uscite per chi, semmai, non ha la possibilità economica per lunghi viaggi, ma soprattutto per conoscere il nostro territorio ricco di un patrimonio ambientale, storico e culturale. Partiamo con una brevissima rassegna di luoghi da conoscere e da scoprire prendendo in considerazione i vari gusti e interessi prendendo semmai spunti per uscite e gite fuoriporta.  

Superando Castel del Monte, maniero fatto costruire da Federico II, si passa da Monte Caccia, si arriva a Murgetta Rossi, dove è presente la lapide che ricorda il luogo dove furono trucidati 22 ragazzi il 10.09.1943 da parte delle truppe tedesche, si arriva alle cave di bauxite, appena due chilometri dopo. Da questo luogo, si estraeva il minerale fino ad un trentennio fa fondamentale per creare l’alluminio. Siamo nella parte più bella e suggestiva del Parco dell’Alta Murgia. Sembra di essere immersi all’interno di un paesaggio lunare con la caratteristica terra rossa, e lì la natura ha rigenerato l’ambiente in modo originale e sullo sfondo si intravede il Vulture. È possibile fare un percorso a piedi in questo modo, è possibile scoprire la bellezza dell’ambiente.

Dopo una decina di chilometri, si arriva a Spinazzola. Location preferita dalla regista Lina Wertmuller e di altri, sono stati girati ben cinque film, è possibile immergersi in paesaggi tra la Murgia e il Vulture, bere delle acque dalle fontane: Pilone, Raica, di Rolla, Gadone Turcitano, San Francesco, Casalvecchio, Accannata, Paredano, San Vincenzo e poter visitare il castello del Garagnone, tra i luoghi più belli e suggestivi dell’Alta Murgia.

Un'altra località molto suggestiva è Locorotondo. Per chi passa tra Fasano, in provincia di Brindisi e Martina Franca, in provincia di Taranto, Locorotondo è un’enclave in provincia di Bari, arroccata con le sue case bianche su un cocuzzolo di una collina la rendono suggestiva e si gode di una visuale naturale di ulivi e trulli, molto amata dagli inglesi che amano passare molto tempo per godere del mare di Savelletri e fare passeggiate nei centri storici dei centri della Valle d’Itria.  

A proposito di centri storici tra i più apprezzati è Giovinazzo: tra i vicoli, le attività e i locali, la maestosa cattedrale romanica e il porticciolo in cui la pietra bianca si specchia specie al tramonto nel mare nel borgo medievale dove ci sono angoli, dove il tempo si è fermato, costruito su una penisola di scogli e circondato dal mare azzurro che bagna sia a destra che a sinistra i due lungomari. È possibile smarrirsi nei vicoli stretti tra mura antiche, balconi fioriti, chiesette antiche, palazzi nobiliari e scorci che danno sul mare. Quest'anno immortalata da una pubblicità di una famosa azienda di gelati. La città ha spiagge balneabili e attrezzate. Comunque, la nostra regione ha molte località suggestive di molte bellezze naturalistiche da scoprire e per tutti i gusti. Per qualsiasi scelta cerchiamo di conoscere il nostro territorio visitando, gustando i sapori e gli odori, cercando di conoscerlo meglio, per amarlo di più e semmai facendolo comprendere, perché con la consapevolezza si può amarlo e rispettarlo di più.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti