La nota

Murgia Balloon Flights, la Lega attacca: «Tante incognite e 17.000€ spesi dal Comune»

«Un evento che meriterebbe un maggiore approfondimento e alcune precisazioni che poniamo a chi amministra la Città.»

Politica
Gravina giovedì 01 agosto 2019
di La Redazione
Murgia Balloon Flights
Murgia Balloon Flights © Murgia Balloon Flights

"Lo scorso week-end si è svolto il Murgia Balloon Flights, un raduno di mongolfiere che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Gravina, con un consistente contributo di 17.000 euro".

Si apre così una nota pervenuta ieri in redazione e sottoscritta dalla sezione cittadina della Lega.

"Secondo le intenzioni dell’Amministrazione - si legge nel documento - l’evento avrebbe dovuto rappresentare un momento di aggregazione e di partecipazione per la comunità gravinese, tanto da essere annoverato tra gli eventi principali della estate 2019. Facciamo una doverosa premessa, non abbiamo nulla contro gli organizzatori, il nostro pensiero è rivolto esclusivamente a chi detiene la volontà politica. Per noi, gli eventi culturali sono quelli che attraggono e coinvolgono il più alto numero possibile di persone, gravinesi e forestieri, creando dei momenti di allegria".

"Ad evento concluso, invece, - incalzano i seguaci del Carroccio - abbiamo appreso che, a causa del “vento” che soffiava sul pianoro Madonna della Stella, gli organizzatori hanno ritenuto opportuno annullare i previsti voli vincolati gratuiti. In pratica, è venuto meno lo spirito dell’evento, visto che nelle ore mattutine, i voli “a pagamento” si sono regolarmente tenuti (almeno nei primi due giorni), mentre i tanti gravinesi accorsi sul Pianoro nelle ore serali, sono evidentemente rimasti a bocca asciutta.

Tante incognite ed una certezza: il costo per le casse comunali pari a 17.000 euro. Un evento che meriterebbe un maggiore approfondimento e alcune precisazioni che poniamo a chi amministra la Città.

Vorremmo sapere quanti “paganti” hanno preso parte ai voli mattutini e se ci sono state ricadute positive in termini di flussi turistici “certificati”;

Vorremmo sapere se negli accordi tra organizzatori e Comune ci fosse una clausola che prevedesse il rimborso di quota parte del contributo in caso di impossibilità ad effettuare determinate attività."

"Infine - concludono - vorremmo sapere se le mongolfiere coinvolte nella iniziativa fossero 7, come annunciato dal Sindaco in una recentissima intervista, o 5 come ci è parso di vedere dai numerosi scatti presenti in rete.

Domande che meritano risposte, per rispetto dei soldi dei contribuenti.

Nel frattempo, io pago……."

Lascia il tuo commento
commenti