La nota sottoscritta dalla lista civica "Con Alesio Valente sindaco"

«Sostegno all’amministrazione ed al sindaco mai in discussione»

«Doveroso manifestare distacco dal modo di fare politica racchiuso nel documento sottoscritto da alcuni ex assessori insieme a spezzoni di opposizione consiliare, un sindacato, un “voglio fare” e parte del M5S»

Politica
Gravina lunedì 15 aprile 2019
di La Redazione
Comune di Gravina
Comune di Gravina © n.d.

Riceviamo e pubblichiamo una nota pervenuta in redazione e sottoscritta dalla lista civica "Con Alesio Valente Sindaco":

"La lista “Con Alesio Valente Sindaco” nelle persone del suo coordinatore, dei consiglieri comunali eletti e di tutti gli iscritti, ritiene doveroso manifestare distacco e distanza dal modo di fare ed intendere la politica racchiuso nel documento sottoscritto da alcuni ex assessori insieme a spezzoni di opposizione consiliare, un sindacato, un “voglio fare” e parte del M5S. Non ci ritroviamo nella politica dell’odio e del rancore: questa, del resto, è stata la cifra del nostro impegno in politica, alla quale ci dedichiamo con passione e per spirito di servizio.

Confermiamo, per dovere di chiarezza, che vi è una maggioranza e non è mai stato posto in discussione il nostro sostegno all’amministrazione comunale ed al sindaco.
Le condizioni in cui ci si trova quotidianamente a lavorare nella gestione della cosa pubblica non sono affatto semplici, considerata la scarsità delle risorse e competenze di fronte a problemi che richiederebbero, da parte di livelli di governo superiori, ben altri investimenti ed assunzioni di responsabilità.

Dal versante di opposizione ci saremmo aspettati un ruolo propositivo e di pungolo mentre arrivano spesso e volentieri solo contumelie e la richiesta illogica ed inaccettabile, di elezioni anticipate, come se la volontà degli elettori - chiaramente manifestata nel Giugno 2017 – fosse carta straccia. Incomprensibile ed offensivo, e perciò respinto al mittente, è il fumo della calunnia che si sprigiona da affermazioni piene di rancore ma vuote di sostanza; le accuse di marciume ed illegalità sollevate, senza alcun fondamento, creano un clima di torpore e sospetto in tutta la città. Per rispetto della dignità di tutti e della stessa città, è necessario che se reati o illeciti siano stati consumati, vengano prontamente denunciati alle autorità competenti. Altrimenti sarebbe opportuno tacere, per evitare la delegittimazione della politica, così ridotta - e solo per sentito dire - a cosa sporca.

Nella consapevolezza di dover offrire risposte, soluzioni e prospettive ai gravinesi, esortiamo l’Amministrazione comunale a voler proseguire nel suo lavoro con ancora maggiore solerzia. Allo stesso tempo, auspichiamo possa cessare da subito la stagione dei veleni: Gravina non ha bisogno di artificiose divisioni ma del contributo di tutti e di ciascuno, sia pur nel rispetto della diversità dei ruoli e delle appartenenze, per camminare speditamente e con convinzione sulla strada che porta al futuro".

Lascia il tuo commento
commenti