L'aggiornamento

Ponte danneggiato a Modugno sulla S.S. 96, Colonna: «Approvato progetto esecutivo»

"Acquisito nei giorni scorsi il parere positivo dell'Anas. Ora si procederà, in tempi brevi, ad affidare i lavori, stimati in circa 150 mila euro"

Politica
Gravina mercoledì 30 gennaio 2019
di La Redazione
Strada Statale 96
Strada Statale 96 © Enzo Colonna

"La Giunta comunale di Modugno ha approvato oggi pomeriggio (ieri, n.d.r.) il progetto esecutivo relativo all'intervento di ripristino del ponte via Risorgimento, sovrastante la Statale 96, danneggiato nell'ottobre 2017 da un autoarticolato.
Sul progetto è stato acquisito nei giorni scorsi il parere positivo dell'Anas e dunque ora si procederà, in tempi brevi, ad affidare i lavori, stimati in circa 150 mila euro". A confermarlo è il consigliere regionale, Enzo Colonna.

"Seppure a distanza di oltre un anno dal sinistro, - spiega Colonna - l’avvio dei lavori che consentiranno di ripristinare lungo la Statale 96 l’ordinaria circolazione, in entrambi i sensi di marcia, è ora finalmente a portata di mano.
In merito, ricordo che, recentemente, la Regione Puglia ha concesso al Comune di Modugno un finanziamento di 75 mila euro per l’intervento di ripristino del ponte nell'ambito di una misura volta a sostenere i comuni pugliesi nella realizzazione o manutenzione di opere pubbliche o di pubblico interesse. È fatta salva, naturalmente, la possibilità del Comune di rivalersi sulla compagnia assicuratrice del mezzo responsabile del danno o di agire per il risarcimento dei danni.
Dunque manca poco alla definitiva risoluzione del problema e, conseguentemente, al termine dei pesanti disagi di tanti cittadini che quotidianamente percorrono la Statale 96 per recarsi nel capoluogo pugliese."

"Ringrazio, - aggiunge il consigliere regionale - per il lavoro svolto e gli sforzi compiuti, il Comune di Modugno e la sua amministrazione, in particolare il settore “Lavori Pubblici” e l’assessore William Formicola, che, anche se a distanza di svariati mesi, hanno concluso la procedura relativa alla progettazione dei necessari interventi nonostante la straordinarietà di un evento dannoso del tutto imprevedibile. Ringrazio altresì l'Anas, Coordinamento Territoriale Adriatica, diretto dall'ing. Castiglioni, per la tempestività delle risposte e dei pareri.
Mi auguro che, come pure mi è stato assicurato e come le circostanze richiedono, il Comune proceda rapidamente ad affidare l'esecuzione dei lavori."
In coda alla sua nota inviata in redazione, una promessa: "Continuerò a seguire la questione (e ad aggiornare) sino al ripristino della normale circolazione."

Lascia il tuo commento
commenti