Emergenza Coronavirus

Draghi: coprifuoco alle 24 dal 7 giugno; eliminato dal 21. Centri commerciali aperti dal 22 maggio

Le ipotesi illustrate alla Cabina di regia ed in discussione nella seduta serale del Consiglio dei Ministri

Cronaca
Gravina lunedì 17 maggio 2021
di La Redazione
Mario Draghi
Mario Draghi © n.c.

Alle 18,30 è in programma una seduta del Consiglio dei Ministri. Tra gli argomenti in discussione i provvedimenti da prendere in tema di allentamento delle misure restrittive per il contrasto alla pandemia. Naturalmente, per avere la certezza dei provvedimenti assunti dal CdM bisognerà attendere la fine della seduta. Ma, stando alle prime anticipazioni illustrate dal premier Mario Draghi nel corso della riunione della Cabina di Regia tenuta nel pomeriggio di oggi, questi saranno gli argomenti in discussione: 

•    Entro la fine del mese posticipo del coprifuoco alle ore 23,00 dal 7 giugno alle ore 24,00 e dal 21 giugno superamento totale;

•    Dal 1° giugno nei ristoranti, bar e pizzerie sarà consentito anche al chiuso il consumo al tavolo, dalle ore 5 alle ore 18. Durante il CdM di questo pomeriggio, però, verrà anche discussa l'ipotesi di riaprire i ristoranti al chiuso anche la sera, sempre dal 1° giugno;

•    Riaprire dal 22 maggio gli esercizi commerciali in mercati e centri commerciali, gallerie e parchi commerciali nelle giornate festive e prefestive;

•    Dal 1° giugno tre regioni - Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna - entreranno in zona bianca. Dal 7 giugno anche Abruzzo, Veneto e Liguria. Nelle regioni in zona bianca valgono solo le regole di comportamento (mascherina e distanziamenti), ma non si applica il coprifuoco;

•    Gli esercizi commerciali in mercati e centri commerciali, gallerie e parchi commerciali nelle giornate festive e prefestive riapriranno dal 22 maggio, nel primo week end successivo al nuovo Decreto-Legge Covid;

•    Stante la riapertura già programmata dal 1° giugno delle palestre e dal 1° luglio dei centri termali, il Consiglio dei Ministri di oggi dovrebbe decidere di anticipare al 24 maggio la riapertura delle palestre e prevedere dal 1° luglio l'apertura di piscine al chiuso e centri benessere.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 17 maggio 2021 alle 20:50 :

    Lo hanno eliminato, ora toccherà capire perché ce lo hanno imposto, in barba ai più elementari diritti costituzionali. E dovranno dirci a cosa (e se) è servito. Rispondi a Franco