Da Palazzo di Città

Personale del Comune di Gravina: sottoscritto il contratto integrativo

I sindacati e la Rsu aziendale esprimono soddisfazione. L’assessore Calculli: «Passaggio essenziale per garantire serenità ed efficienza»

Attualità
Gravina mercoledì 09 ottobre 2019
di La Redazione
Comune di Gravina
Comune di Gravina © n.c.

Siglato il contratto collettivo integrativo dei dipendenti comunali.

La firma è arrivata in coda ai lavori della delegazione trattante, presieduta dal segretario generale comunale, Teresa Gentile. Il nuovo strumento, con le sue previsioni, sarà applicato a tutto il personale del Comune gravinese ed era da tempo atteso. L’impulso decisivo è arrivato nelle ultime settimane, nel confronto con i segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil e dei rappresentanti dei lavoratori eletti nella Rsu aziendale, che congiuntamente hanno predisposto la bozza di discussione ed infine raggiunto l’accordo definitivo. Attraverso il contratto collettivo integrativo, in particolare, sarà possibile procedere all’attribuzione economica degli istituti di cui al fondo risorse decentrate in favore dei dipendenti che hanno già svolto la propria attività lavorativa anche in condizioni di emergenza, a causa delle carenze di organico.

Un giudizio positivo, per il risultato raggiunto, è stato espresso dalle parti sindacali, dettesi soddisfatte «per il raggiungimento dell’obiettivo, nell’interesse generale dei dipendenti comunali, e per la disponibilità della parte datoriale e la celerità dei risultati ottenuti». Di analogo tenore il commento dell’amministrazione, che ringraziando «il nuovo segretario generale per l’impegno profuso e le rappresentanze dei lavoratori per la disponibilità al dialogo mostrata», per mezzo dell’assessore al personale Paolo Calculli manifesta anche il proprio favore «per un accordo che tutela i lavoratori, conferma la solidità delle relazioni esistenti in ambito sindacale tra parte datoriale e rappresentanze dei lavoratori e si pone, inoltre, quale ulteriore tassello nel mosaico della ricostruzione della fisionomia della macchina burocratica municipale, che presto sarà irrobustita con l’indizione di concorsi e conseguenti nuove assunzioni».

Lascia il tuo commento
commenti