Da Palazzo di Città

Avvio anno scolastico: ieri un incontro tra dirigenti scolastici ed Amministrazione Comunale

Fissate le date di inizio dei servizi mensa e di trasporto scolastico. Lotta alla plastica: entro Dicembre taglio dell’80% di plastica nei refettori

Attualità
Gravina venerdì 13 settembre 2019
di La Redazione
Le foto della riunione svoltasi a Palazzo di Città
Le foto della riunione svoltasi a Palazzo di Città © Comune di Gravina in Puglia

Un incontro per conoscere e salutare i tanti nuovi dirigenti scolastici chiamati a guidare gli istituti cittadini, ma anche per fare il punto sullo stato dei servizi primari da assicurare a studenti e famiglie in vista dell’ormai imminente ripresa delle attività didattiche.

Questo il senso della riunione svoltasi ieri mattina in Comune, tra i dirigenti degli istituti scolastici gravinesi ed i rappresentanti dell’amministrazione comunale, in testa il sindaco Alesio Valente e l’assessora alla pubblica istruzione, Maria Nicola Matera. Con loro anche i referenti delle ditte che, per conto del Municipio, garantiscono i servizi di trasporto scolastico e mensa, rispettivamente Stregapede autobus e La Grotta. Sui due argomenti, in particolare, si è incentrato il confronto, sintetizzato poi nelle decisioni formalizzate con consenso unanime.

Dal generale al particolare: gli scuolabus, riservati a tutti gli alunni frequentanti la scuola primaria e secondaria di 1° grado residenti in località e contrade periferiche, riprenderanno a macinare chilometri a far data da Lunedì 16 Settembre, in concomitanza col ritorno in classe degli studenti (solo per gli allievi della “Ingannamorte” le lezioni ricominceranno oggi, Venerdì 13 Settembre). E mentre Lunedì 23 Settembre partirà il servizio di assistenza specialistica per il sostegno all’autonomia personale e sociale e al miglioramento della comunicazione personale per gli alunni con disabilità, quanto al servizio mensa diverse saranno le novità, legate in gran parte anche all’informatizzazione dello stesso. Un’innovazione rilevante, tale da rendere necessari anche appuntamento formativi ed informativi che avranno luogo subito dopo l’inizio dell’anno scolastico. Per favorire il necessario percorso di approfondimento e conoscenza delle nuove modalità, senza comunque pregiudicare il diritto all’istruzione e la funzionalità delle classi a tempo pieno, si è quindi concordemente stabilito di fissare a Lunedì 14 Ottobre l’avvio del servizio mensa, destinato a concludersi Venerdì 29 Maggio 2020. Fissata altresì un’interruzione dello stesso nel periodo tra il 16 Dicembre 2019 ed il 6 Gennaio 2020, dunque con qualche giorno d’anticipo rispetto alla chiusura dei vari plessi in occasione delle festività natalizie, in considerazione dello scarso ricorso al servizio da parte dell’utenza in giornate segnate da occasioni culturali e conviviali, quali i recital e gli scambi di auguri programmati negli istituti scolastici nel periodo interessato.

A completare il quadro, l’intesa tra Comune e ditta appaltatrice della refezione scolastica in ordine alla graduale ma rapida riduzione di materiale plastico, con l’obiettivo di abbattere dell’80%, entro il prossimo Dicembre, l’utilizzo di materiali in plastica. A tale scopo ci si avvarrà di tovaglie e tovaglioli in carta, bicchieri in materiale biodegradabile, piatti in fibra di bambù (o in polpa di cellulosa), ed ancora di contenitori e piatti in acciaio inox o materiali biodegradabili. «Siamo soddisfatti dell’esito del confronto – hanno commentato in coda alla riunione il sindaco Valente e l’assessora Matera – sia perché si è rivelato utile per rafforzare ancor più il già solido rapporto esistente tra il Comune ed il mondo della scuola, sia per stabilire insieme le tappe di un cambiamento culturale ancor prima che organizzativo, di cui le misure per la riduzione dell’uso della plastica rappresentano l’esempio più significativo. Siamo soddisfatti di essere riusciti a tagliare questo traguardo, migliorando così la qualità di un servizio che, al pari di tutti di gli altri ed in primis di quello del trasporto, sarà garantito in maniera efficiente per assicurare diritti sacrosanti e la giusta e doverosa tranquillità alle famiglie ed ai loro figli». E nelle prossime settimane, probabilmente già in occasione dell’avvio della mensa, la campagna plastic free del Comune di Gravina in Puglia muoverà altri passi, con la consegna ai bimbi delle prime elementari di borracce destinate a ridurre ulteriormente il consumo di plastica, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione promossa dall’ente con il sostegno della società di servizi ambientali Raccolio.

Lascia il tuo commento
commenti