Meteo

Temperature record sulla Penisola ma ancora per poco. A Ferragosto caldo normale

Ieri a Ginosa Marina percepita quota 51 gradi. Martedì la canicola si smorzerà al Centronord, mercoledì gradualmente al Sud

Attualità
Gravina martedì 13 agosto 2019
di La Redazione
Ondata di caldo
Ondata di caldo © n.c.

L’inizio di questa settimana corrisponde all'apice dell'ennesima ondata di calore africana dell'Estate 2019.

Ad affermarlo sono gli esperti meteo di 3bmeteo.

Le temperature, nelle ultime ore, non hanno lascia tregua su tutta la penisola.

Ci sono, come sempre afferma 3bmeteo, comunque buone notizie in quanto la canicola africana ha i giorni contati: le temperature saranno in calo nei prossimi giorni, con smorzamento del grande caldo grazie alla sostituzione dei venti dal Nord Africa con quelli più mitigati atlantici (di Ponente e Maestrale). Il prezzo da pagare sarà qualche temporale e soprattutto un rinforzo dei venti da Ovest-Nordovest con raffiche anche di oltre 50-60km/h nei prossimi due giorni, in particolare su Sardegna e Tirreno.

Secondo 3bmeteo il calo termico inizierà martedì al Nord e progressivamente al Centro a partire dalla Toscana, con perdita anche di oltre 5-6°C rispetto a lunedì; caldo ancora intenso al Sud. Mercoledì la canicola inizierà a smorzarsi anche al Sud a partire dai versanti tirrenici, anche qui con perdità di 4-7°C a seconda della zona. Per Ferragosto dovremo avere un caldo più vicino alla norma su gran parte d'Italia con massime in genere comprese tra 27°C e 32°C, qualche punta superiore giusto su versanti ionici e Isole Maggiori.

Nella giornata di ieri, a Ginosa Marina (nota località balneare nel tarantino meta turistica di molti santermani), la temperatura percepita ha toccato quota 51°C. A decretare questo record le rilevazioni dell’aeronautica Militare.

Sempre validi i consigli per contrastare le ondate di calore ovvero evitare di uscire all’aria aperta nelle ore più calde, indossare abiti leggeri, schermare le finestre, fare bagni e docce con acqua tiepida, evitare di praticare attività fisica all’aperto o lavori pesanti nelle ore più calde, bere molta acqua e soprattutto prestare attenzione a familiari o vicini di casa anziani (specie se vivono da soli).

Lascia il tuo commento
commenti