«Una città nuova - spiega il primo cittadino via social - la si costruisce dal basso, insieme, guardando al futuro»

Gravina Comune "plastic-free": le iniziative annunciate dal sindaco Valente

Ottenuto un finanziamento per eco feste in piazza. In fase di studio "la liberazione dalla plastica" in uffici comunali e scuole

Attualità
Gravina lunedì 08 luglio 2019
di Michele Laddaga
Alesio Valente procalamto sindaco di Gravina
Alesio Valente procalamto sindaco di Gravina © n.c.

Mettere al bando la plastica per salvaguardare l'ambiente e la salute umana. Questo l'obiettivo annunciato dall'amministrazione comunale di Gravina in Puglia guidata da Alesio Valente. La città del grano e del vino si appresta a diventare un Comune "plastic-free".

«Da un anno - spiega il sindaco, con un post sulla sua pagina Facebook - abbiamo avviato la raccolta differenziata e raggiunto ottime percentuali (oltre il 70% di media mensile), ma questo non può bastare. Serve cambiare stili di vita ed imparare a limitare al minimo, ad esempio, il consumo di plastica, che poi finisce nei campi e nei mari, distruggendo flora e fauna ed entrando nella catena alimentare, con gravi danni per l’ambiente tutto e la salute umana.»

Sono già molti i Comuni virtuosi ad aver detto «Addio!» a piatti e bicchieri usa e getta, che vietano - con la firma e la promulgazione di ordinanze - l'utilizzo della plastica, materiale inquinante il cui periodo di biodegradazione ha una durata di centinaia di anni.

«Come amministrazione comunale - aggiunge Valente - anche facendo tesoro di suggerimenti venuti da movimenti spontanei come Gravinamelapuliscoio, abbiamo deciso di studiare e promuovere una serie di iniziative di sensibilizzazione e di impegno concreto. Due su tutte voglio anticiparle: abbiamo ottenuto un piccolo finanziamento per organizzare eco feste di piazza e in autunno si terrà la prima, con messa al bando della plastica. Stiamo valutando inoltre la possibilità di far uscire gradualmente la plastica dagli uffici comunali e dalle scuole e proprio nelle scuole, a Settembre, con l’aiuto di qualche sponsor privato che speriamo possa sostenere l’iniziativa, regaleremo ad ogni bambino di prima elementare una borraccia in alluminio per ridurre il ricorso alle bottigliette e lanciare messaggi positivi.»

In coda al messaggio divulgato via social, l'appello del primo cittadino rivolto alla comunità gravinese: «Dateci una mano. Una città nuova la si costruisce dal basso, insieme, guardando al futuro».

Lascia il tuo commento
commenti