Pubblicata la graduatoria

Bando promozione attività culturali: 164mila euro per la fondazione ″Santomasi″

Fondi riservati all’iniziativa “Apulia Contemporary Tour”

Attualità
Gravina giovedì 15 febbraio 2018
di La Redazione
Fondazione
Fondazione "Ettore Pomarici Santomasi" © Gravinalive.it

"Conclusa la valutazione delle iniziative candidate all’avviso della Regione Puglia destinato a sostenere attività culturali nel territorio regionale.

Il bando regionale metteva a disposizione 4 milioni di euro, un significativo investimento in un settore importante per il progresso sociale e lo sviluppo economico della nostra regione."

A confermalo, con una nota a mezzo stampa, è il consigliere regionale Enzo Colonna che aggiunge: "L’iniziativa ha registrato un’ampia partecipazione di soggetti pubblici e privati che, in forma singola o associata, hanno proposto un proprio programma triennale di attività ed eventi.

Questa misura regionale, particolarmente selettiva a fronte delle cospicue risorse messe a disposizione, aveva proprio l’obiettivo di sollecitare enti pubblici e operatori privati del settore culturale (con adeguata esperienza) a proporre una programmazione organica, coerente e continua, in grado di assicurare alti livelli di qualità e di organizzazione degli spettacoli, delle attività culturali, della promozione e valorizzazione del patrimonio culturale pugliese. Un bando a cui, comunque, si è affiancato un altro destinato alla programmazione annuale, i cui esiti sono stati resi noti pochi giorni fa, che metteva a disposizione finanziamenti più limitati proprio per andare incontro delle organizzazioni di manifestazioni meno complesse. Un approccio a due livelli fortemente voluto dall'Assessore Loredana Capone e sviluppato dalla sezione regionale "Economia della Cultura".

Con questo avviso la Regione si è dotata dunque di uno strumento di programmazione non circoscritta al breve periodo, con strategie e priorità d’intervento in diversi ambiti del sistema culturale pugliese.

Ben 62 i progetti finanziati (su 131 candidature presentate), riconducibili ad uno o più ambiti culturali tra quelli individuati dal bando come prioritari: arti visive (scultura, pittura, fotografia, fumetto, architettura e design), arti performative (musica, danza, teatro, cinema, spettacolo viaggiante e circense), letteratura e filosofia, scienza e tecnologia, identità e territorio, memoria storica, interculturalità e diritti sociali, temi della contemporaneità.

Per accedere ai contributi, ricordo (il consigliere Colonna, n.d.r.), le proposte dovevano prevedere nel triennio di attività, costi minimi pari a 70 mila euro, per i progetti presentati in forma associata, e 30 mila per quelli proposti da singoli soggetti. I progetti sono stati valutati sulla base di precisi criteri e indicatori quali la qualità della rete dei partner, la sostenibilità economico-finanziaria, le ricadute e il livello di promozione territoriale, l’innovazione, il rilievo e la qualità delle iniziative proposte, la loro sostenibilità ambientale."

"Con riferimento ad Altamura - aggiunge Colonna - un ottimo posizionamento ha ottenuto “Federicus”, una tra le più importanti manifestazioni di rievocazione storica in stile medievale del sud Italia che, da diversi anni, in primavera, anima tutte le vie e i claustri del centro antico della città murgiana e che vede coinvolte nella sua organizzazione, per svariati mesi, decine di associazioni e centinaia di persone, in grandissima parte volontari, tra artisti, figuranti, tecnici e operatori impegnati nella logistica.

Per quanto riguarda il territorio dell’entroterra barese, hanno ottenuto finanziamenti anche la Fondazione Ettore Pomarici Santomasi di Gravina in Puglia per l’iniziativa “Apulia Contemporary Tour” (ben 164.640 euro) e l’associazione culturale Lavorare stanca di Corato per il festival “Verso Sud” (144 mila euro)."

Lascia il tuo commento
commenti