Stagione 2017/2018

Fbc Gravina, pareggio e rimpianti: con il Gragnano finisce 0-0

Nel secondo tempo Cacace sbaglia un rigore. I gialloblù restano sesti a quota 44 punti in classifica, distanti 6 lunghezze da Taranto e Altamura

Calcio
Gravina lunedì 05 marzo 2018
di La Redazione
Fbc Gravina - Città di Gragnano
Fbc Gravina - Città di Gragnano © GravinaLive.it

Si è chiusa a reti inviolate la sfida andata di scena ieri pomeriggio al Vicino tra Fbc Gravina e Città di Gragnano.

Per l'occasione mister Doudou schiera in avanti il tridente Caruso-Leonetti-Salatino; in mezzo al campo spazio a Fanelli e Balzano con Ceglie e Chiaradia sulle fasce; a comporre il reparto arretrato il trio Gernone-Cacace-D’Orsi a protezione del portiere Lullo.

Inizio in sordina dei padroni di casa. Al 9’ un tiro dalla distanza di Fanelli termina abbondantemente a lato, poi – appena quattro minuti più tardi – Leonetti su punizione non impensierisce Giordano. Ma la prima, clamorosa occasione è degli ospiti che al 16’ sfiorano il vantaggio col temibile Gassama la cui botta da pochi passi è stoppata sulla linea di porta da Chiaradia, salvando così il punteggio. Al 32’ è il sempre temibile Balzano a creare pericoli con un tiro da fuori deviato in angolo; sul successivo corner la zuccata di D’Orsi si spegne di pochissimo a lato. Al 38’ ancora Balzano si rende pericoloso con un bolide uscito di pochissimo. Il primo tempo si chiude con una bella geometria che porta al tiro al volo (alto) di Leonetti su assist di Caruso al 45’ e soprattutto il colpo di testa dello stesso Leonetti, nel recupero, di poco a lato; poca fortuna anche per Ceglie prima del riposo il cui tiro da ottima posizione termina a lato.

Il secondo tempo si apre con la bella girata di Gassama per gli ospiti terminata però fuori. Emozioni al 13’: Balzano si incunea in area e si procura un calcio di rigore per fallo di mano di Baratto (tocco di mano evidente, nonostante la sceneggiata del difensore napoletano). Il tiro dagli undici metri di Cacace viene però parato ottimamente da Giordano. Gravina però non demorde e cresce costantemente nel gioco.

Al 30’ però colossale palla-gol ancora per Gassama che in contropiede spedisce di pochissimo a lato a tu per tu con Lullo. Poco dopo colpo di testa di D’Orsi dall’altra parte sventata sulla linea di porta dalla retroguardia napoletana. La partita vive di ampi capovolgimenti di fronte fino alla fine. Al 38’Cioffi per gli ospiti sfiora il vantaggio, imitato poco dopo dal solito Gassama. Forcing finale del Gravina ma il risultato non si schioda.

Il Gravina raccoglie solo un punto e sale a quota 44 in classifica. Resta l’amarezza per una prestazione che con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto dare altri frutti.

FBC GRAVINA – GRAGNANO
FBC GRAVINA: Lullo, Gernone, Chiaradia (dal 24’ st Santoro), Fanelli (dal 17’ st Cicchella), Cacace, D’Orsi, Ceglie (dal 30’ st Filip), Balzano, Caruso (dal 17’ st Molinari), Leonetti, Salatino. All. Doudou. A disp: Loliva, Panebianco, Ceijas, Gargiulo, Ferraioli.

GRAGNANO: Giordano, Franco, Baratto (dal 23’ st Mansour), Martone, Gatto, La Monica, Formisano, Chiariello, Moccia (dal 15’ st Vincenti), Gassama, Cioffi (Guidone dal 45’ st). All. Campana. A disp: Smaldone, Liccardi, Montuori, Esposito, Napolitano, Di Napoli.

ARBITRO: Votta di Moliterno

ASSISTENTI: Carpano di Siena e Marrollo di Vasto

MARCATORI:

AMMONITI: D’Orsi (15’ pt), Gassama (25’ pt), Baratto (12’ st), Cacace (38’ st), La Monica (40’ st)

NOTE: Spettatori 2.000 circa. Recupero: 2’ pt, 5’ st. Allontanato mister Campana al 45’ st per proteste.

(Fonte: www.fbcgravina.it)

Lascia il tuo commento
commenti