Verso il voto del 4 marzo

Elezioni politiche 2018, Potere al Popolo: «Ci riprendiamo il futuro!»

Nota a cura del Comitato di Gravina in Puglia

Politica
Gravina sabato 10 febbraio 2018
di La Redazione
potere al popolo
potere al popolo © n. c.

Riceviamo e pubblichiamo una nota pervenuta in redazione e sottoscritta dal Comitato di Gravina in Puglia di Potere al Popolo in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018:

"La lista Potere al Popolo, nel nostro collegio elettorale, come nel resto del Paese, concorrerà alle prossime elezioni politiche nazionali del 4 marzo con lo scopo esplicito di rompere l’egemonia di un pensiero unico, quello del capitalismo neoliberista, che negli ultimi due decenni ha spogliato uomini, donne, giovani, disoccupati, pensionati dei propri diritti, della propria dignità di esseri umani.

Il Job Act, la legge Fornero, i decreti salvabanche, i vincoli di stabilità, l’abolizione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, il blocco dei rinnovi contrattuali e degli adeguamenti pensionistici, i tagli alla sanità, all’istruzione, alla ricerca, alla cultura, all’ambiente, lo sradicamento dalle proprie comunità di origine non sono un destino ineluttabile, ma il riflesso di un pensiero politico che ha posto al centro il capitale ed il profitto.

La lista Potere al Popolo concorre per rimarcare l’esistenza di una via concreta ed alternativa a questo modello di sviluppo barbarico ed autodistruttivo, per rivendicare la sovranità dei popoli.

I nostri candidati sono espressione di quel popolo lavoratore, disoccupato, precarizzato, marginalizzato che non intende più soggiacere a queste logiche, che si rimette in marcia tumultuoso come un fiume in piena per riprendersi il proprio futuro , tra questi una nostra concittadina, Marchetti Domenica(Ketty), docente presso la S.S.P.G. che svolge attività di associazionismo per non cedere alla rassegnazione di un futuro culturale depauperato, volto al recupero dei valori resistenziali, delle nostre radici popolari e contadine.

I capisaldi del programma di Potere al popolo : Difesa e rilancio della Costituzione nata dalla Resistenza; NO ai ricatti dell’Europa ; Pace e disarmo; Diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, perché il volontariato non è lavoro sottopagato ; Previdenza per un trattamento pensionistico dignitoso ; Ridistribuzione della ricchezza ; Scuola, Università e Ricerca e cancellazione delle riforme che hanno immeserito il servizio cultura sempre più a servizio delle imprese ; Beni Culturali, comunicazione e informazione più a sostegno dell'associazionismo culturale e dei luoghi della fruizione ; Lotta alla povertà e maggiore assistenza sanitaria; Diritto alla casa e all’abitare, alla città e alla mobilità; Immigrazione e accoglienza contro le tendenze xenofobe e razziste ; Autodeterminazione e lotta contro la violenza sulle donne e le persone LGBTQI; Nuova questione meridionale perché la crisi dell'ultimo decennio ha colpito i territori storicamente più svantaggiati del sud; Più Giustizia e amnistia per i reati legati alle lotte sociali, sindacali e ambientali Ora, adesso!"

Lascia il tuo commento
commenti