Le dichiarazioni delle consigliere comunali Rosa Cataldi, Raffaella Colavito e Ketti Lorusso

Scuole gravinesi, la denuncia del M5s: «Mancano i servizi essenziali, tante famiglie in difficoltà»

Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Gravina chiede spiegazioni ai due assessori comunali Stimola e Matera in merito alla "mancata attivazione del servizio di assistenza specialistica e di refezione"

Politica
Gravina domenica 17 settembre 2017
di La Redazione
Mensa scolastica
Mensa scolastica © n.c.

Mancata attivazione del servizio di assistenza specialistica e di refezione nelle scuole gravinesi, nonostante sia già trascorsa una settimana dall'inizio del nuovo anno.

Su queste tematiche il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Gravina costituito da Rosa Cataldi, Raffaella Colavito e Ketti Lorusso, chiede delucidazioni agli assessori Claudia Stimola, delegata ai Piani Sociali di Zona, e Maria Nicola Matera, delegata alla gestione della Scuola e dell’Istruzione.

«Ad una settimana dall’apertura degli istituti scolastici – dichiarano le consigliere – sono tante le famiglie in difficoltà per l’assenza dei servizi essenziali destinati agli alunni e, in particolar modo, a coloro che necessitano di assistenza specialistica, data la mancata attivazione di tali servizi contestualmente all’inizio del nuovo anno scolastico.

A tal proposito – incalzano le grilline - chiediamo spiegazioni a chi ha il dovere di gestire e far funzionare il settore dell’istruzione e ci rivolgiamo direttamente al vicesindaco Matera e all’assessore Stimola esortandole, da un lato, ad attivarsi tempestivamente, affinché venga salvaguardato e garantito il diritto allo studio anche agli alunni portatori di handicap fisici, psichici e sensoriali, dall’altro a fornire informazioni certe circa tempi e modalità di messa in funzione di tutte quelle prestazioni d’opera riconosciute dalla legge 104/92.

Gli studenti gravinesi e le loro famiglie attendono fiduciosi.»

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette