I dettagli

Giudice di Pace, Stimola: «Entro un mese sarà inviata una categoria C a completamento dell'organico»

La nota divulgata via social dall'ass. comunale con delega al personale ed alla organizzazione degli uffici

Politica
Gravina sabato 16 settembre 2017
di La Redazione
Claudia Stimola
Claudia Stimola © Ufficio stampa Comune di Gravina

Continuano a tenere banco le vicende riguardanti l'Ufficio di Giudice di Pace del Comune di Gravina. Una situazione complessa, dettata dalla carenza di personale, che negli ultimi anni ha creato non pochi disagi alla comunità.

Della questione nei giorni scorsi si è interessata anche l'assessora comunale con delega, tra le altre, al personale ed alla organizzazione degli uffici, Claudia Stimola, attraverso una nota postata su Facebook. La stessa è poi stata divulgata, sempre via social, da Palazzo di Città:

"Questa mattina mi sono recata - ha scritto Stimola nella giornata di ieri - assieme al vicesindaco Maria Matera, all’avv. Angela Lorusso, quale presidente dell’associazione degli avvocati e assieme alla dott.ssa Chiara Raguso, presso gli uffici del Tribunale di Bari per porre fine alla annosa problematica che interessa tutti i cittadini gravinesi in merito al funzionamento del Giudice di Pace.

Ne approfitto per specificare che l’attuale amministrazione, in carica da appena due mesi, ha, sin dal primo giorno, preso a cuore la problematica e l’ha affrontata, nella speranza di poter giungere ad una soluzione, nel più breve tempo possibile."

"D'intesa con tutte le parti direttamente interessate - si legge ancora - siamo giunti alla conclusione che entro un mese, dalla data odierna, l’amministrazione invierà una categoria C presso il Giudice di Pace a completamento dell’organico richiesto. Non è un ulteriore periodo che serve a voler rimandare la soluzione; è un lasso di tempo necessario perché si è in attesa di terminare l’espletamento delle procedure di mobilità – si sta, difatti, attendendo di ricevere il nullaosta, per quei lavoratori che ne hanno fatto richiesta, da comuni limitrofi. Qualora detto nullaosta non dovesse giungere nei termini prefissati sarà cura dell’amministrazione inviare presso l’ufficio del Giudice di pace una propria risorsa. Purtroppo vi è forte carenza di personale, ragion per cui si cercano anche soluzioni alternative per non creare disservizi a nessun ufficio. Tutti gli uffici sono importanti in eguale misura. Ad ogni buon conto, l’incontro di oggi è stato proficuo ed ha determinato la possibilità per tutti i cittadini gravinesi di poter continuare ad usufruire degli uffici del Gdp.

Ciò che più conta deve esser questo. La soluzione definitiva è ormai vicinissima. Per qualunque tipo di confronto l’amministrazione è sempre a disposizione."

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette