Mennea: «Il Governo faccia sapere, al più presto, se saranno stanziati gli oltre 60 milioni di euro già quantificati dalla Regione Puglia»

Neve gennaio 2017, per i Comuni pugliesi è tempo di approvazione di bilanci

Il presidente del comitato permanente di Protezione civile pugliese ora sollecita un intervento tempestivo da Roma

Politica
Gravina sabato 18 marzo 2017
di La Redazione
Ruggiero Mennea © n.c.

«Anche per i Comuni pugliesi colpiti dall’emergenza neve, durante lo scorso mese di gennaio, è tempo di approvazione di bilanci. Alcuni di loro hanno dovuto anticipare risorse straordinarie per far fronte a un’emergenza straordinaria. Ora, devono capire come coprire quelle spese. E senza i fondi già richiesti dalla Regione Puglia al Governo, attraverso la dichiarazione di stato di emergenza nazionale, questi Comuni rischiano di trovarsi in serie difficoltà».

A sostenerlo è Ruggiero Mennea, consigliere regionale del Pd e presidente del comitato permanente di Protezione civile pugliese, che ora sollecita un intervento tempestivo da Roma.
«Questi Comuni sono concentrati tra la Murgia barese e tarantina, il Gargano e i Monti Dauni. E, ad oggi, hanno come unica certezza la quota parte spettante dai fondi regionali stanziati per l’emergenza maltempo, che sono complessivamente un milione e mezzo di euro», spiega Mennea.

«Va da sé che, nella ripartizione, le risorse che verranno assegnate ai Comuni sono ben poca cosa rispetto all’ammontare complessivo delle spese sostenute. Per questo è necessario che il Governo – sottolinea - faccia sapere, al più presto, se saranno stanziati gli oltre 60 milioni di euro già quantificati dalla Regione Puglia per l’emergenza neve. Rivolgo un appello al presidente nazionale Anci, Antonio Decaro, e a quello regionale, Luigi Perrone, perché – conclude - si facciano portatori di questa richiesta presso il Governo nazionale»

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette