Il fatto di cronaca

Detenzione e spaccio di droga, due gravinesi arrestati a Pesaro

In manette un 28enne ed un 33enne già noti alle Forze dell'Ordine

Cronaca
Gravina mercoledì 06 dicembre 2017
di La Redazione
Due gravinesi arrestati a Pesaro
Due gravinesi arrestati a Pesaro © Questura di Pesaro

Nella nottata fra il 29 ed il 30 novembre scorso, gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile di Pesaro, nell’ambito dell’attività per il contrasto allo spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto due cittadini italiani di origine pugliese, rispettivamente di 28 e 33 anni, già noti alle Forze dell’Ordine, dimoranti a Pesaro ed ufficialmente disoccupati, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I poliziotti già da qualche settimana avevano iniziato a monitorare i movimenti dei due giovani residenti a Gravina in Puglia ma già da tempo dimoranti a Pesaro, sospettati di essere al centro di un'attività di spaccio di cocaina ed hashish. Nel prosieguo dell’attività gli investigatori accertavano che il più anziano dei due aveva fatto rientro nel paese di origine, Gravina in Puglia.

Ritenuto, sulla base degli elementi raccolti, che il viaggio fosse finalizzato all’approvvigionamento di droga, le Forze dell'Ordine hanno intercettato il ragazzo al ritorno nella città marchigiana. Viaggio che il predetto avrebbe effettuato in treno, in orari notturni, proprio allo scopo di eludere eventuali controlli della Polizia. Grande la sorpresa del 33enne nel momento in cui, giunto presso la stazione ferroviaria di Pesaro, ha trovato ad attenderlo gli agenti della Squadra Mobile.

Sottoposto a perquisizione, il ragazzo è stato trovato in possesso di oltre 80 grammi di cocaina, di 30 grammi circa di hashish e 5 grammi circa di marijuana, occultati all’interno dei bagagli. Inoltre, all’esterno della Stazione, è stato rintracciato e bloccato il suo complice, il su citato 28enne, il quale nell’occasione fungeva da “palo”, con l’incarico di segnalare l’eventuale presenza di agenti di Polizia.

La successiva perquisizione effettuata nell’appartamento in uso ai due, ha permesso di recuperare ulteriori 50 grammi di hashish, un bilancino elettronico di precisione e sostanze da taglio. Rinvenuta, inoltre, la somma circa 900 euro, considerata provento dell'attività di spaccio.

Conseguentemente entrambi sono finiti in manette e condotti presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella successiva giornata di sabato 2 dicembre, il G.I.P. presso il Tribunale di Pesaro ha convalidato gli arresti e disposto per entrambi gli indagati la misura cautelare della custodia in carcere.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette