I dettagli

Incendio a Difesa Grande, la situazione aggiornata

Istituito divieto di accesso all'area boschiva. Il primo cittadino Alesio Valente: «Stiamo constantemente seguendo le operazioni per tentare di spegnere definitvamente l'incendio che ha colpito il nostro bosco»

Cronaca
Gravina domenica 13 agosto 2017
di La Redazione
Vasto incendio divampato in località Ventricelli
Vasto incendio divampato in località Ventricelli © GravinaLive.it

L'aggiornamento delle 12.18.

A fare il punto della situazione questa volta è direttamente il primo cittadino Alesio Valente, che via social e attraverso la pagina Facebook di Palazzo di città ha dichiarato:

«Stiamo constantemente seguendo le operazioni per tentare di spegnere definitvamente l'incendio che ha colpito il nostro bosco dalle ore pomeridiane di ieri. La situazione non è ancora definitivamente sotto controllo. Tutti gli enti sono qui per tentare di domare questo brutto incendio che qualche delinquente ha voluto regalarci.

Per quanto riguarda l'attività del Comune è stato fatto tutto quello che dovevamo fare. Ieri purtroppo una mano cinica e diabolica ha calcolato il vento straordinario che soffiava sull'intera zona e sull'italia intera.

La zona più colpita è quella già colpita la scorsa volta perchè la legge vieta per 5 anni nelle zone colpite da incendi qualsiasi tipo di interventi. Così come il nostro sottobosco non può essere curato in maniera tradizionale perchè dal 2005 è vietato il pascolo. Tutto quello che potevamo fare è stato fatto. Oggi dobbiamo stringerci intorno a questo brutto evento insieme. Presto questo bosco continuerà a risplendere perchè i danni ci sono ma anche questa volta si riprenderà.»

___________________________________________________________________________________________________________________

Il Bosco Difesa Grande continua a bruciare.

Fiamme ancora alte e decine di ettari in fumo. É proseguita anche questa notte la lotta per salvare

il Bosco dalla devastazione. I primi accertamenti, compiuti nella tarda serata di ieri da Vigili

del Fuoco e Carabinieri forestali, non hanno lasciano dubbi: ad innescare il

rogo sarebbero stati uno o più incendiari.

Con risultati stavolta drammatici, causati dal forte vento di tramontana che ha spirato raggiungendo anche i 40 km/, le fiamme si sono sviluppate lungo un fronte ampio più di 300 metri, arginate dall'intervento dei mezzi aerei giunti in zona. Canadair e fire boss hanno operato fino al tramonto. Il sopraggiungere della sera ha imposto il ritorno alla base. Solo risultato utile di un pomeriggio infernale, il salvataggio del vivaio comunale, al momento ufficialmente fuori pericolo.

Dalle prime luci del nuovo giorno la situazione appare piuttosto delicata. L'ultimo aggiornamento con le notizie provenienti da Difesa Grande risale alle 9.30 circa di stamane:

"Ancora fiamme. Aerei già in volo. Un grave incidente. Area chiusa al traffico. Il Bosco continua ad essere vittima dell'incendio che, secondo gli investigatori, sarebbe di matrice dolosa. Già decine, probabilmente centinaia, gli ettari andati in fumo: stime attendibili saranno effettuate e diffuse solo in giornata. Intanto, dall'alba è ripresa l'attività di un Canadair e dei due fire boss che già ieri avevano operato in zona.

E mentre il coordinamento della macchina comunale è garantito dal sindaco Alesio Valente, a terra prosegue ininterrottamente ormai da 16 ore il lavoro di Vigili del Fuoco, squadre dell'Arif, Polizia Municipale e Protezione Civile comunale. Quest'ultima vittima di un grave incidente: nella giornata di ieri un albero corroso dal fuoco si è abbattuto sul Pk della ProCiv comunale, distruggendolo. Fortunatamente illesi i volontari a bordo.
Intanto da stamane divieto assoluto di accesso all'area boschiva, sia per non intralciare transito e manovre dei mezzi di soccorso, sia per evitare possibili problemi di sicurezza derivanti dai lanci aerei in corso. La battaglia per il Bosco continua."

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette