La nota via social da Palazzo di città

Differenziata: domani turno straordinario di raccolta in alcuni quartieri

Comunicazione inviata da Raccolio Srl. Gli utenti sono invitati a non ritirare i contenitori di carta e cartone per permettere di completare la raccolta nella mattinata del 21 luglio

Attualità
Gravina venerdì 20 luglio 2018
di La Redazione
Raccolta differenziata a Gravina
Raccolta differenziata a Gravina © GravinaLive.it

Domani turno straordinario di raccolta differenziata in alcune zone della città.

Decisione adottata perché "in data odierna - scrive la Raccolio Srl in una nota inviata in giornata a Palazzo di città - non ci è stato possibile completare la raccolta porta porta di carta e cartone su tutto il territorio. "

"Pertanto invitiamo - si legge ancora nella nota inoltrata dall'azienda - i gentili utenti a non ritirare i contenitori per permetterci nella mattinata di domani di completare la raccolta. Nello specifico le vie interessate sono quelle comprese tra via C. Fini e via Dante (ZONA PINETA), tra via Palermo e via Brindisi (ZONA CASSAMUTUA), tra via Firenze e via S. Mininni (ZONA SAN DOMENICO) e tra via Rodi e via S. Pertini. (ZONA MATTATOIO VECCHIO). Ringraziamo gli utenti per la collaborazione”.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco ( detto Franco ) Nacucchi ha scritto il 20 luglio 2018 alle 18:26 :

    Come mai, l'Azienda "Raccolio S.p.A., si è preoccupata subito, a togliere i cassonetti delle isole ecologiche, per la carta, la plastica, il vetro, prima ancora di provvedere a completare la distribuzione dei contenitori per la raccolta porta a porta,per tutto il territorio, sarebbe stato utile lasciare stare quei cassonetti grandi, per la carta, il vetro, la plastica, integrarli con contenitori per le feci dei cani, per le pile, per il legno e altro materiale, purtroppo, si stanno verificando diverse omissioni da parte di questa azienda per il mancato servizio nei diversi quartieri, quindi, di male in peggio, ci si auspica che qualcuno possa avere la bontà di discutere in consiglio comunale di questi problemi. Rispondi a Francesco ( detto Franco ) Nacucchi