La nota del consigliere regionale

Strada SS 96, Colonna: «Da ministro Lezzi e da Anas, necessario impegno su completamento raddoppio»

«Fornire risposte chiare alle comunità del territorio murgiano che, da tempo, attendono il termine dei lavori per un'opera che garantirà migliori collegamenti»

Attualità
Gravina venerdì 06 luglio 2018
di La Redazione
Sopralluogo Strada Statale 96
Sopralluogo Strada Statale 96 © L.Ventricelli

«È necessario assicurare massimo impegno e priorità al completamento dei lavori di raddoppio della Statale 96, in particolare alla definizione della procedura di gara relativa al tratto compreso tra la fine della variante di Altamura e l’inizio della variante di Toritto (zona Mellitto).»

Questo l’invito che il consigliere regionale Enzo Colonna rivolge al Ministro per il Sud, On.le Barbara Lezzi, e al Direttore Generale dell’ANAS, Gianni Vittorio Armani in visita ieri pomeriggio ai cantieri lungo il tracciato.
«Come già più volte ribadito - aggiunge Colonna - anche con una lettera sottoscritta assieme alla deputata Angela Masi e inviata alcune settimane fa ai vertici nazionali Anas, ho accolto con soddisfazione l’avvenuta pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, lo scorso 27 dicembre, del bando di gara relativo all’affidamento delle opere di raddoppio relative al tratto della zona Mellitto, i cui lavori, avviati nel marzo 2010, sono fermi da lungo tempo a seguito della rescissione del contratto con la ditta aggiudicataria. Tuttavia, a distanza di diversi mesi, tale procedura di gara non è stata ancora definita.»

«Per questo - conclude - torno a chiedere all'Anas - auspicando un intervento del Ministro a sostegno di tale sollecitazione - di indicare i tempi necessari per l’affidamento e quindi di stringere i tempi per l'avvio dei lavori anche su quest’ultimo segmento del tracciato, al fine di fornire risposte chiare alle comunità del territorio murgiano che, da tempo, attendono il termine dei lavori per un'opera che, una volta completata, garantirà migliori collegamenti e condizioni di maggiore sicurezza.»


Lascia il tuo commento
commenti