Evento giunto alla sua quindicesima edizione

Grande successo per la festa di San Giuseppe Lavoratore in zona Pip

Tanti i gravinesi che hanno preso parte alla tradizionale celebrazione del santo patrono degli artigiani

Attualità
Gravina lunedì 20 marzo 2017
di Michele Laddaga
Festa di San Giuseppe Lavoratore © Gravinalive.it

Una festa in onore di San Giuseppe Lavoratore.

Si è svolto ieri nei pressi della rotonda centrale della zona artigianale della città (in cui è collocata la statua dedicata a San Giuseppe realizzata da uno scultore gravinese), con un grande successo di pubblico e di partecipazione, il consueto appuntamento con la manifestazione cittadina giunta alla sua quindicesima edizione.

Tanti i gravinesi che, riscaldati dalle fiamme del tradizionale falò, hanno celebrato il giorno di festa prendendo parte alle numerose iniziative patrocinate dal Comune e promosse dal Comitato Festa San Giuseppe Lavoratore con la collaborazione dell'istituto Professionale "G. Galilei" e delle associazioni "Gravina Solidale Insieme protagonisti" e "Insieme per la gioia Maria Celeste Settembre”.

Artisti di strada, eventi dedicati ai più piccoli, mercatini, mostre, sfilate, musiche e canti. Un'intera giornata destinata alla riscoperta e alla valorizzazione di antiche tradizioni che si è conclusa con lo spettacolo dei fuochi pirotecnici preceduti da numerose esibizioni e dalla Santa Messa celebrata da Don Giuseppe Loviglio a cui è seguita la processione con il Santo.

Anche quest'anno Gravina ha risposto «presente» superando ogni più rosea aspettativa.

«Era il lontano 2002 quando presso l’impresa di Vito Saponaro qui in zona PIP ci fu il primo incontro dei primi 20 imprenditori insediati. - spiega Michele Capone, promotore della manifestazione e componente del Comitato organizzatore - Era ospite con noi il Vescovo S. E. Mons Mario Paciello.

Creammo un gruppo di attivisti capaci di sollecitare la risoluzione delle diverse problematiche che in quel momento c’erano (nella zona artigianale della città). L’infaticabile Ciccio Antonacci sollecitò me ed altri a collaborare e a creare un gruppo di persone che potessero curare queste problematiche, ma disse pure che questa nostra missione a favore degli imprenditori insediati dovevamo affidarla alla figura di S. Giuseppe Lavoratore, protettore di tutti i lavoratori, sia imprenditori sia dipendenti.

Cosi una grande squadra di persone da noi capeggiata si attivò per acquisire il suolo della rotonda centrale della zona PIP, adottarla e costruirci su un monumento dedicato a S.Giuseppe Lavoratore che fu inaugurato nel 2003 e donato alla Diocesi perché promuovesse una grande festa di S. Giuseppe diocesana.»

«Dalla installazione del monumento - aggiunge Capone - sono sempre di più gli imprenditori che venendo in zona PIP salutano il Santo con una preghiera o con un semplice sguardo e spesso per onorarlo fanno offerte generose al Comitato festa di S. Giuseppe. Quest’anno l’ha fatto Mimmo Montaruli di Gravina in Puglia, titolare di una impresa di costruzioni e di ristrutturazioni edili.»

«Ora dopo 15 anni - prosegue Capone rivolgendo un appello alle istituzioni locali - continuiamo a chiedere alle amministrazioni comunali e oggi anche alla futura che si insedierà a giugno 2017, di gemellare l'evento del falò di S. Giuseppe di Gravina con la FOCARA di Novoli (Le) e lanciarlo come importante evento di marketing territoriale e di interesse turistico, enogastronomico e folkloristico. In questi anni abbiamo promosso numerosi eventi legati alla Festa di S. Giuseppe in zona PIP.

Il Sindaco Alessio Valente ha apprezzato l’impegno di noi promotori e appezzato l’attenzione che i cittadini hanno per questa festa e il presidente del Comitato festa S.Giuseppe Lavoratore Peppino Ferrante ha evidenziato il patrocino che l’Amministrazione ha garantito in questi 5 anni di sua presidenza.»

Lascia il tuo commento